Jefferson e gli indiani

dicembre 7, 2012

poplar-forest-1

Jefferson nei suoi progetti seppe coniugare questi elementi del landscape gardening inglese con altri numerosi stimoli. L’affascinante ipotesi che l’ammirazione per i nativi americani avesse portato Jefferson a riprodurre alcune delle “operazioni paesaggistiche” da essi compiute, rappresenta probabilmente uno degli intrecci culturali più complessi che l’opera del Jefferson paesaggista propone. La dedica della Entrance Hall di Monticello alla cultura indiana e la riproduzione nel progetto della Poplar Forest Plantation dei mounds, i tipici monumenti dei nativi, sono qualcosa di più che una semplice suggestione.

Figure 1. Great Mound at Miamisburgh, Ohio.

I mounds, utilizzati a completamento della composizione neopalladiana della villa, testimoniano la conoscenza di Jefferson della cultura indiana e l’incredibile somiglianza tra la forma di vari ambiti paesaggistici con le specifiche trasformazioni del paesaggio compiute dagli indiani conferma tale ipotesi[1].

schema

Nella Poplar Forest plantation House l’edificio diventa il landmark che conferisce ordine geometrico alla proprietà che è caratterizzata da tre ambiti paesaggistici: i terreni agricoli, un courtilage di 61 acri e, all’interno di quest’ultimo, un ampio cerchio il cui centro è rappresentato dall’abitazione. Questo particolare schema, come testimonia l’affascinante ipotesi di Roger Kennedy[2], sembra derivare da alcuni “monumenti” e tumuli indiani costruiti con la terra e disposti a una precisa scala territoriale[3].

Ancient Monuments of The Mississippi Valley Ancient Monuments of The Mississippi Valley Ancient Monuments of The Mississippi Valley

Ancient Monuments of The Mississippi ValleyPer approfondimenti si consiglia il seguente link (Jefferson e la Poplar Plantation House):

https://lucaguido.wordpress.com/2012/12/07/853/

 

 

 


[1]See: SQUIER, Ephraim George, and  DAVIS, Edwin Hamilton,  Ancient Monuments of the Mississippi Valley: Compising the Results of Extensive Original Surveys and Explorations, Washington, Smithsonian Institution, 1848, and the essay by KENNEDY, Roger, “Jefferson and the Indians”,  Winterthur Portfolio, Vol. 27, No. 2/3 (Summer – Autumn, 1992), The University of Chicago Press, pp. 105-121 (Link jstor archive http://www.jstor.org/stable/1181368 )mentioned in a previous note about Poplar forest Plantation.

[2] KENNEDY Roger, “Jefferson and the Indians”,  Winterthur Portfolio, Vol. 27, No. 2/3 (Summer – Autumn, 1992), The University of Chicago Press, pp. 105-121 (Link Jstor archive http://www.jstor.org/stable/1181368 )

[3] Molto interessante è l’osservazione di Joseph Rykwert “I puritani che arrivarono nel New England nel XVI secolo e i realisti che si insediarono nella Virginia avevano idee assai misere per quanto riguarda l’edilizia, l’urbanistica e la costruzione di palazzi istituzionali. Eppure gli indiani del Nordamerica, a differenza di quelli dell’America centrale e meridionale, non solo conoscevano insediamenti a pianta ortogonale, ma avevano anche costruito grandi residenze collettive – i cosiddetti mounds, ‘tumuli’ – disperse in una vasta area a sud dei Grandi Laghi. Questi tumuli potevano raggiungere i 300 metri di lunghezza o di diametro e la loro pianta presentava una grande varietà di forme: alcuni erano quadrati o circolari, altri a forma di uccelli, di quadrupedi, di serpenti. Sembra che all’epoca dell’arrivo degli europei fossero già stati abbandonati” riportata in: RYKWERT, Joseph, The Seduction of Place. The History and Future of the City, New York, 2000, pp. 34-35 (tr. it. di Duccio Sacchi, La seduzione del luogo. Storia e futuro della città, Torino, Einaudi, 2003, pp. 61-62)

Annunci

Una Risposta to “Jefferson e gli indiani”

  1. Luca Guido Says:

    […] « Jefferson e gli indiani […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: