Radicali a colloquio: Gianni Pettena e James Wines

dicembre 14, 2011

Volentieri segnaliamo un dialogo tra Gianni Pettena e James Wines a questo link:

http://www.floornature.it/architetti/interviste/gianni-pettena-james-wines-5451/

Gianni Pettena, esponente radicale di spicco è l’ autore di “L’ An Architetto” (1973), un libro che denuncia sin dal titolo le numerose esperienze internazionali dell’ autore poiché si sofferma su una problematica comune ad altre ricerche radicali (evocando indirettamente i lavori di Gordon Matta Clark).

Il lavoro di Pettena e dei radicali italiani è stato attentamente seguito da Emanuele Piccardo, curatore del recente numero di archphoto 2.0 dedicato alla  “radical city”

http://architetturaradicale.blogspot.com/2011/11/radical-city.html in cui vengono riproposti e sottoposti ad analisi critica alcune opere dei maggiori esponenti di quella felice stagione artistica ed architettonica.

A James Wines mi lega invece un ricordo personale del settembre 1997 quando ebbi modo di incontralo poco prima di iscrivermi alla facoltà di architettura: rimasi subito colpito dalle architetture dei SITE pensate per la catena di supermercati Best. Mattoni e pareti che si disgregavano, facciate deformate, automobili sotto l’ asfalto mettevano in scena un agire ironico e dissacratorio e ponevano interrogativi sul progetto tradizionale di architettura. Conoscevo già alcune ricerche del contemporaneo, ma quello è stato il mio primo contatto con la pratica radicale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: