The Maunsell Sea Forts

gennaio 27, 2011

Le architetture militari hanno da sempre esercitato grande fascino. I più grandi architetti si sono cimentati nella progettazione di opere atte alla difesa del territorio e delle città. Da Michelangelo a Sanmicheli.  E’ strano come un assurda sfortuna storiografica circondi queste opere che trasmettono un fascino estremo e dirompente. Lo storico Charles de Tolnay ha portato alla ribalta della critica le affascinanti visioni michelangiolesche per le fortificazioni fiorentine. Una mente raffinata come Paul Virilio ha invece posto all’ attenzione della critica gli spazi brutali(sti) invasi da squarci di luce dei bunker della costa atlantica nel suo libro Bunker Archeologie.

Qui sopra potete ammirare un’ immagine dei Maunsell Sea Forts. Si tratta di piccole piattaforme su pali collocate nell’ estuario del Tamigi e del Mersey costruite durante la seconda guerra mondiale a difesa del Regno Unito. Il loro nome ricorda quello del progettista, Guy Maunsell, ingegnere inglese di origini indiane.  Su queste fortificazioni nacque il Principato di Sealand, esperienza che richiama idealmente quella di Isola delle Rose, e dai piccoli fortini nacque anche una radio pirata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: